“La vera libertà mentale
è la capacità di
creare l’ordine dal caos”

Tony Buzan

Uno dei modi più comuni per dire che ci si è trovati bene in un posto è

 

Mi sono sentito come a casa“.

 

Perché nell’immaginario collettivo la casa è un luogo sicuro ed accogliente dove mettersi a proprio agio e rilassarsi.
Ma se intorno a noi vediamo solo caos e il pensiero di riordinare non ci fa dormire la notte dobbiamo fare un passo indietro.

 

Come può una casa farti sentire bene?
Ad esempio mostrandoti le cose belle che tieni per le occasioni speciali, valorizzando ciò che ti trasmette gioia, allontanando ciò che non usi o non ti piace più.

 

Credo che vivere in una casa circondato da ciò che ti fa stare bene, dove ogni cosa ha il proprio posto, sia un piacere a cui è davvero un peccato rinunciare.

“Il cambiamento è
l’unica costante nella vita”

(Benjamin Franklin)

 

Se ci pensi siamo in continua evoluzione: chi affronta un trasloco, chi vive una separazione, chi elabora un lutto, chi diventa genitore, chi intraprende una convivenza.

 

Pensa all’emozione di vivere in una casa dove tutto è semplice e fluido, dove nulla si perde, neppure il tempo che, come si sa, non è mai abbastanza.

“La capacità di adattarsi ai cambiamenti
determinerà il tuo successo nella vita”

(Benjamin Franklin)

 

Una casa ordinata è facile da pulire, non perderai tempo a sistemare il caos accumulato e anche fare la spesa non sarà più una preoccupazione.

 

Il protagonista sei tu e ogni giorno è un’occasione speciale per sentirti davvero a casa.

Condividi: